Standard del Labrador Retriever

GB. CH. KUPROS MASTER MARINER  ‘Bracken’ (maggiori info)

GB SH CH Am/CanCH Lindall Mastercraft JHKupros Bridget

Ho preso come esempio uno degli stalloni più influenti della storia del labrador, la sua eredità continua a vivere in molti dei nostri pedigree di oggi.
Bracken ha prodotto quasi 40 campioni e trasmetteva alla sue progenie qualità venatorie eccellenti con grande passione nel lavoro.
E’ il mio ideale di labrador.
Un labrador corretto morfologicamente ma non esagerato, una testa con lineamenti morbidi che rendevano la sua espressione dolce e gentile con uno sguardo che esprimeva intelligenza e dedizione, un cane che ha dimostrato grandi attitudini ma soprattutto è stato obiettivamente uno degli stalloni più importanti, un maschio che ha lasciato il segno nei suoi cuccioli e nelle selezioni successive.

Standard del Labrador Retriever

Il primo Standard della razza risale al 1916 e rimase invariato fino al 1950, quando fu leggermente modificato. Lo Standard della FCI attualmente in vigore è del 1989, data dell’ultima revisione. Il Kennel Club Americano applica uno Standard leggermente diverso da quello della FCI ed è del 1994.

Il Labrador è un cane da caccia, rustico, polivalente, estremamente attaccato al suo padrone, d’eccellente carattere, dolce, avido di lavorare e di compiacere. Adora l’acqua per la quale è geneticamente predisposto all’elemento. Dolce con la famiglia e socievole con gli estranei, sopporta male la solitudine. E’ paziente con i bambini.
Per la sua indole non sarà mai un cane da guardia.

Gruppo 8 – Cani da riporto, da cerca, da acqua

Standard FCI n. 122 (1989)
Origine: Gran Bretagna

Aspetto generale
Il Labrador Retriever è un cane di struttura robusta, compatto, molto attivo. Il cranio è largo; il petto è largo e il torace profondo; i reni e il treno posteriore sono larghi e forti.

Caratteristiche
Molto agile e di buon temperamento. L’olfatto è eccellente, la bocca morbida. Molto amante dell’acqua. Adattabile e affezionato compagno.

Temperament
Intelligente, entusiasta e docile. Desideroso di compiacere. Di indole buona, senza traccia di aggressività o di eccessiva timidezza.

Testa
Cranio largo con stop definito. Testa ben modellata, asciutta, senza guance carnose. Mascelle di lunghezza media, potenti e non appuntite. Tartufo largo, con narici ben sviluppate.

Occhi
Di grandezza media che esprimono intelligenza e buon carattere, di colore castano o nocciola.

Orecchie
Né larghe né pesanti, portate pendenti vicino alla testa e attaccate un po’ arretrate.

Bocca
Mascelle e denti forti, con chiusura a forbice perfetta regolare e completa: la parte interna degli incisivi è sovrapposta e aderente alla parte esterna di quelli inferiori. I denti sono perpendicolari alle mandibole.

Collo
Di bella linea, forte, poderoso, inserito tra spalle ben costruite.

Tronco
Torace di buona larghezza e profondità, con costole ben arcuate “a botte”. Linea del dorso dritta. Reni larghi, corti e forti.

Arti anteriori
Spalle lunghe e oblique. Arti con buona ossatura, diritti dal gomito al suolo, visti sia di fronte che di profilo.

Piedi
Rotondi, compatti con dita ben arcuate e cuscinetti plantari ben sviluppati.

Arti posteriori
Ben sviluppati, non inclinati verso la coda; ginocchio ben flesso, garretti bassi. I garretti vaccini sono indesiderati.

Coda
Costituisce una caratteristica distintiva della razza. Molto grossa verso la base, si assottiglia gradualmente verso la punta, di lunghezza media, senza frange ma ricoperta da pelo corto, fitto e folto, che le da quell’aspetto arrotondato tipico (coda di lontra). Può essere portata allegramente ma non deve essere mai arricciata sopra il dorso.

Andatura e movimento
Sciolto, con falcate adeguatamente lunghe; arti dritti e paralleli visti sia di fronte che posteriormente.

Mantello
Costituisce una caratteristica distintiva della razza. Pelo corto e folto, senza frange e ondulazioni, abbastanza duro al tatto; sottopelo resistente alle intemperie.

Colori
Completamente nero, giallo o fegato/cioccolato. Il giallo varia dal crema chiaro al rosso volpe. E’ ammessa una piccola macchia bianca sul petto.

Taglia
L’altezza ideale al garrese è di 56-57 cm per i maschi e di 54-56 cm per le femmine.

Difetti
Ogni deviazione dallo standard è da considerarsi un difetto, che va penalizzato secondo la gravità.

Nota: I maschi devono avere due testicoli di aspetto normale, ben scesi nello scroto.

Allevamento Labrador Toscana Joy Wave Labradors

Scegli la passione, la professionalità e la competenza di uno dei migliori allevatori Labrador in Toscana

Passione e competenza

I nostri labrador sono allevati con amore, passione e competenza

Pedigree e standard di razza

La selezione del nostro allevamento si basa sulla qualità e sullo studio dei nostri cani

Dal sociale alla pratica sportiva

I nostri cani sono adatti a svolgere attività sociali e sportive

Come può aiutarti Joy Wave Labrador?

Il nostro allevamento di Labrador Toscano si occupa di:

  • Addestramento ed educazione per retrievers ed altre razze da caccia;
  • Clicker training;
  • Consulenza pre e post arrivo cucciolo in famiglia;
  • Selezionare le migliori cucciolate di Labrador per famiglie e per privati;
  • Selezionare le migliori cucciolate di Labrador ad uso sportivo e caccia;
  • Selezionare le migliori cucciolate di Labrador ad uso sociale (associazioni volontariato, per emergenze, …)

Mettiamo a vostra disposizione la nostra passione e competenza per selezionare e addestrare i vostri Labrador in Toscana!

* Campo obbligatorio

Allevamento Labrador Toscana

Scegli i migliori allevatori di Labrador presenti sul territorio

Allevamento Labrador Toscana